Storia
Rassegna stampa
Menù
Come raggiungerci
Dal 1876 nella nostra osteria ubicata in Burggasse 63 a Vienna offriamo la tipica ospitalità viennese.
Proprio in quell'anno infatti, un certo Michael Brunbauer ricevette la concessione per la gestione di una Gasthaus e il permesso di offrire "pasti caldi e freddi" accompagnati da "birra, vino e sidro". Chiamò la sua trattoria "Zum guten Hirten" (Al buon pastore), si rimboccò le maniche, si riempì un boccale di birra e incaricò la cuoca di preparare una cotoletta alla viennese. Soltanto pochi anni prima effettivamente, il feldmaresciallo imperiale Radetzky prese la ricetta di questa pietanza, divenuta successivamente il più famoso piatto di carne austriaco, e se la portò in patria da Milano come bottino di guerra. In un battibaleno, i viennesi resero la "cotoletta alla milanese" il loro piatto oggi più conosciuto al mondo. Si potrebbe sostenere a buon diritto, che la nostra osteria ha quasi la stessa età della cotoletta alla viennese. Il "Wendelstatt", quel distretto della periferia di Neubau di allora, in cui è ubicato il nostro locale dalla sua fondazione, rappresenta sin dai tempi dell'Imperatore Francesco Giuseppe uno dei punti di incontro preferiti da tutti gli amanti della cucina viennese. Chi desidera riposarsi dopo una giornata di shopping nella Mariahilferstraße o nella Neubaugasse o fare il pieno di energie per una serata turbolenta nel vicino quartiere dei divertimenti a Spittelberg, si reca volentieri all'"Hirten" oppure nelle altre trattorie dei dintorni per gustarsi qualche piatto tipico della cucina viennese accompagnato da vini pregiati e birre eccellenti. Ma le trattorie di Wendelstatt sono conosciute soprattutto per le porzioni abbondanti che vengono servite. Sin dagli inizi, all'"Hirten" si sono succedute instancabilmente generazioni di gastronomi che si sono presi cura del benessere dei propri ospiti. Da allora sono cambiate molte cose, l'Austria cadde in rovina e successivamente fu ricostruita, due guerre devastanti ridussero Vienna in un cumulo di macerie, ma le nostre cotolette sono rimaste proprio come sono sempre state: buone, abbondanti e prelibate. Nel 1974 ha avuto inizio un nuovo capitolo della storia del locale: Elisabeth Neckar e Lieselotte Graf assumono la gestione della trattoria chiamandola "Zu den 2 Lieserln" (Dalle 2 Elise) e danno vita ad un mito culinario viennese. Come i loro predecessori le "due Lieserln" sono molto legate alla tradizione e modificano di poco sia l'offerta culinaria che l'arredamento del locale. Perché in effetti modificare qualcosa che si conserva da quasi 100 anni? Con il loro umorismo beffardo inconfondibilmente viennese, le due risolute signore avrebbero condotto instancabilmente la gestione della trattoria per oltre 30 anni facendo conoscere la loro cucina al di là di ogni confine sociale e geografico. Frequentato sia da personalità politiche di spicco, quali l'attuale sindaco viennese Häupl che dal vicino della porta accanto, luogo di sosta sia per turisti asiatici, americani o europei che per i nativi del luogo, la nostra tipica osteria "Zu den 2 Lieserln" è considerata da sempre uno degli indirizzi più amati nella storia della cultura delle osterie viennesi. A preservare la tradizione ci pensa oggi Stefan Lentsch, che ha assunto la guida del locale insieme al suo team dal 2004, quando le due "Lieserln" hanno lasciato l'attività per pensionamento.

Home Contatti Imprint Deutsch | English | Italiano | Francais | Русский язык